Le FAQs sui conti di pagamento di CityPoste Payment S.p.A.

1. Quali servizi trovo con il conto di pagamento?
Abbinato al conto di pagamento (privati ed aziende), sono disponibili i seguenti servizi: - home banking - carta di pagamento Bancomat/PagoBancomat - bonifici SEPA - pagamenti MAV/RAV - pagamento bollettini - pagamento delega F24 - domiciliazione pagamenti (SEDA/SDD) - versamento contanti - servizio POS (per aziende) - incasso MAV. Tutti i nuovi servizi che saranno resi disponibili, saranno comunicati tempestivamente al cliente.
2. Come posso bloccare la Carta Bancomat CPP?
Qualora il Cliente rilevi lo smarrimento, la sottrazione o l'uso non autorizzato della Carta, dovrà immediatamente contattare il Numero Verde 800.822.056 (+39.02.60843768 dall’estero) per chiedere il blocco della Carta medesima. Al fine di disporre il blocco della Carta, il Cliente dovrà comunicare all'operatore telefonico i propri riferimenti anagrafici: l'operatore comunicherà dunque al Cliente il numero di blocco. In aggiunta, il Cliente dovrà: - Entro 2 (due) giorni lavorativi, contattare CPP per confermare la precedente segnalazione, fornendo anche il numero di blocco; - denunciare tempestivamente lo smarrimento o sottrazione della Carta alla competente Autorità Giudiziaria. Qualora il Cliente non riesca a contattare il Numero Verde 800.822.056 (+39.02.60843768 dall’estero) sarà comunque tenuto a portare CPP a conoscenza di tale evento nel più breve tempo possibile, anche mediante lettera raccomandata, mail, telefax o mediante altri strumenti di comunicazione. CPP provvederà al blocco della Carta non appena abbia ricevuto la comunicazione di smarrimento o sottrazione da parte del Cliente.
3. Posso richiedere una Carta Bancomat aggiuntiva?
tIl Cliente può richiedere una Carta Bancomat aggiuntiva direttamente dalla Sua “Area riservata”, nel menu “Gestione Carte”. All’esito della valutazione della richiesta del Cliente da parte di CityPoste Payment S.p.a., riceverà a domicilio la nuova Carta Bancomat CPP. Le relative condizioni economiche sono presunti sul “Foglio Informativo”.
4. Posso modificare i dati anagrafici forniti al momento dell’apertura del Conto di Pagamento?
Il Cliente ha l’obbligo di comunicare le variazioni dei propri dati anagrafici forniti al momento dell’apertura del Conto di Pagamento, al fine di consentire a Cityposte Payment di aggiornare le proprie informazioni. E’ possibile modificare i dati anagrafici (indirizzo di residenza o sede legale, indirizzo e-mail, numero di telefono, documento di identità, ecc..ecc.. ), compilando l’apposito Modulo presente nell’Area riservata”, nel menu “Informazioni”. Il modulo, debitamente sottoscritto, va inviato a mezzo fax al n. 085/9112105 o inviato a mezzo e-mail all’indirizzo assistenza.clienti@cppspa.it. In caso di variazione di indirizzo di residenza sarà necessario allegare il certificato di residenza, in caso di variazione di sede legale della società sarà necessario allegare una visura aggiornata della CCIAA, in caso di variazione del documento di identità sarà necessario allegare copia fronte-retro del nuovo documento.
5. Posso chiedere la sostituzione della Carta di Pagamento in caso si smagnetizzi?
Il Cliente può richiedere una Carta Bancomat sostitutiva direttamente dalla Sua “Area riservata”, nel menu “Gestione Carte”. All’esito della valutazione della richiesta del Cliente da parte di CityPoste Payment S.p.a., riceverà a domicilio la nuova Carta Bancomat CPP. Le relative condizioni economiche sono presunti sul “Foglio Informativo”.
6. Il conto di pagamento è soggetto all’imposto di bollo?
La normativa attuale non prevede che il conto di pagamento sia soggetto al pagamento dell’imposta di bollo. Pertanto, a differenza dei tradizionali conti correnti, anche per giacenze superiori ai 5.000 € non viene applicata tale imposta.
7. Qual è la differenza tra saldo contabile e saldo disponibile?
Il saldo contabile del conto di pagamento è la differenza tra i movimenti di accredito ed addebito contabilizzati da CPP. Il saldo disponibile è il saldo risultante dai movimenti già contabilizzati e dalle eventuali prenotazioni di fondi a fronte di disposizioni impartite dal cliente (es. prelievo Bancomat, ordine di bonifico), ma ancora non contabilizzate dalle procedure. Entrambi i saldi non potranno mai essere negativi in quanto gli Istituti di Pagamento non sono autorizzati a concedere crediti se non in determinati circostanze.
8. Cosa devo fare se non riesco ad accedere al servizio di HB?
In caso di problemi ad accedere al servizio di home banking, può contattare il nostro servizio di assistenza clienti. Nel caso abbia dimenticato la password di accesso o la password dispositiva può richiedere il reset di entrambe o di una specifica seguendo la procedura presente nell’area clienti nella sezione Informazioni.
9. Come posso versare il contante sul conti di pagamento?
Presso le Agenzie convenzionate CPP è possibile effettuare il versamento di contanti sul proprio conto di pagamento. Al cliente sarà rilasciata apposita ricevuta che attesta l’operazione conclusa.
10. Come posso prelevare il contante dal mio conto di pagamento?
È possibile prelevare contanti dal proprio conto di pagamento utilizzando esclusivamente la carta Bancomat/PagoBancomat che viene rilasciata da CPP.
11. Posso domiciliare le utenze sul conto di pagamento?
È possibile domiciliare le utenze sul proprio conto di pagamento dando mandato di addebito direttamente al proprio creditore (il fornitore del servizio) oppure autorizzando CPP ad addebitare il proprio conto firmando il modulo di mandato reperibile nell’area clienti sezione Informazioni. Le utenze potranno essere addebitate sul conto di pagamento esclusivamente se vi è la disponibilità finanziaria.
12. Posso pagare tasse e tributi con la delega unificata F24?
È possibile compilare la delega unificata F24 direttamente dal proprio home banking CPP, previa autenticazione, oppure richiedendo tale servizio all’Agenzia convenzionata CPP.

Per ulteriori approfondimenti sui servizi di CityPoste Payment consultare la pagina delle FAQ del sito istituzionale.